fbpx

UNDER 19: Primavera vs URC 12-27

21 Ottobre 2021

Domenica 17 ottobre seconda partita del girone di qualificazione dell’Under 19 e seconda vittoria (27-12) contro la Primavera. Si giocava nell’impianto di Sapienza Sport di Tor di Quinto, campo in perfette condizioni, temperatura mite, giornata di sole, tribuna con molti tifosi capitolini. Otto i cambi nei 22 in lista rispetto al vittorioso match d’esordio di sette giorni prima con la Lazio (Proietti, Liso, Caruso, Benvenuti nel XV iniziale e Carpitelli, Cortesi, Mazza e Aceto entrati dalla panchina).

Inizio arrembante dei padroni di casa che, complice una scelta avventata su ricevimento del calcio di inizio, vanno in meta dopo nemmeno un minuto. 7-0, ma qui i ragazzi della Capitolina mostrano subito il loro carattere e si installano nella metà campo avversaria. Alcune combinazioni da mischia ordinata o punto d’incontro non riescono per una scarsa profondità del sostegno, ma la meta è nell’aria e arriva dopo pochi minuti grazie a Siciliano abile a sfruttare una penetrazione del pacchetto. Pochi minuti ancora e da una ripartenza di Mastrangelo nasce la seconda meta: giocata veloce del mediano di mischia che sul placcaggio fa un sottomano a Tibo che finge un cambio di direzione eludendo l’ultimo difensore. E’ la segnatura del sorpasso e da lì in poi il risultato non sarà mai in discussione fino alla fine della partita. Alle prime due mete se ne aggiungeranno altre tre segnate da Ferrari, Galusca e Caruso.

Nel post partita Ianni e Budini hanno fatto il punto sugli aspetti positivi e negativi della prestazione. Fra i primi la capacità di reazione dopo la meta subita a freddo, l’organizzazione in touche, l’impatto avuto da chi è entrato dalla panchina, con Cortesi e Mazza in grande evidenza. Poi elogi per Drudi autore di una prestazione notevole come ball carrier. Bene anche la reazione, nel finale, a un doppio giallo che per molti minuti ha costretto i capitolini all’inferiorità numerica, ma grinta e organizzazione hanno impedito agli avversari di segnare punti.

Fra gli aspetti negativi l’entrata in campo un po’ poco concentrati, le scelte di gioco al piede non sempre efficaci, la scarsa adattabilità sui calci di invio che ha dato agli avversari la possibilità di mettere pressione.

Ora due settimane di stop, poi inizierà il girone di ritorno.

523 visite

PROSSIMI EVENTI


CALENDARIO COMPLETO