u14 blu e amaranto

7 dicembre 2017

 

WhatsApp Image 2017-12-04 at 11.07.54 WhatsApp Image 2017-12-02 at 20.47.27

URC Amaranto – Nuova Rugby Roma – Partenope

Sabato in trasferta per i ragazzi capitolini, giochiamo un triangolare sul campo del Tre Fontane.

I nostri primi avversari sono i padroni di casa della Nuova Rugby Roma. Peccato che in pratica non scendiamo in campo, abbiamo una bassa attenzione e poca attitudine sulle fasi di combattimento, e quindi perdiamo meritatamente per 21-10.

La seconda partita ci vede riposare. I ragazzi ne approfittano per ridere e scherzare tutti insieme, ma soprattutto per ritrovare l’attenzione che serve per affrontare una qualsiasi partita di rugby. Ed il risultato infatti è evidente a tutti, entriamo in campo per la terza partita con tutt’altra attenzione. L’incontro è equilibrato, ma grazie a molte scelte corrette davanti la difesa del nostro numero 10, Tommaso Ferrari, riusciamo a vincere la partita con il risultato di 15-5.

Ce ne torniamo a casa dunque con un’esperienza in più, che ci deve servire per il futuro. In questo sport, se si pensa di affrontare una qualsiasi partita senza la massima attitudine, il risultato sarà sempre, inevitabilmente, negativo.

Un ringraziamento finale alla società della Nuova Rugby Roma, ottimi padroni di casa, ed alla Partenope, sperando di incontrarli nuovamente presto sui campi.

I complimenti dello staff vanno ad Andrea Girelli e Giacomo Lustri!

URC Blu – Primavera – Experience L’Aquila

La prima partita del triangolare ci vede affrontare L’Aquila, squadra che soprattutto nel primo tempo, mettendoci in difficoltà nei punti d’incontro, non ci permette di giocare situazioni di qualità sullo spazio. Nella ripresa però grazie ad interventi di maggior qualità da parte dei sostegni, e grazie alla qualità del lavoro a terra del portatore, riusciamo ad esprimere buone sequenze di gioco sullo spazio.
Nella seconda partita contro la Primavera, grazie alla qualità del portatore del pallone e dei sostegni che si avvicinano al compagno, riusciamo a giocare molte continuità dirette sia a terra che in piedi. Un ringraziamento ai ragazzi della primavera e dell’aquila e al direttore di gara.
168 visite